Milano: Il diritto alla salute fra guerre e sindemie

il diritto alla salute fra guerre e sindemie. Seminario pubblico 9 Aprile , milano
  • Data

    04.04.2022

  • Categorie

    News

  • Autore

    Convegno Salute

  • Condividi

Seminario pubblico organizzato dal movimento Medicina Democratica e dalla Campagna Dico32! in data 9 Aprile in corso di Porto Vittoria 43 a Milano, contro la privatizzazione del servizio sanitario nazionale e la negazione del diritto alla salute.

Proprio in vista del 7 Aprile, giornata europea contro la commercializzazione della salute, parte la battaglia della Campagna Dico32! che lotta per un vero diritto alla salute avulso dalla ricerca del profitto e dalla strumentalizzazione politica. Una campagna che riunisce associazioni, comitati, gruppi e reti, attivi nella difesa del diritto alla salute a livello locale, regionale e nazionale con i seguenti obiettivi:
  • Sostenere la salute, non ciò che la distrugge
  • Un servizio di qualità che risponda ai bisogni
  • Piena accessibilità alle cure, abolizione del super-ticket e dei ticket.
  • Obbligo di trasparenza per le aziende sanitarie, con pubblicazione di bilanci sociali, di missione ed economici.
  • Nessun profitto sulla salute, abolizione delle agevolazioni fiscali per le assicurazioni e i fondi sanitari.
  • Ricerca e innovazione dove servono

Si terrà quindi il 9 Aprile dalle 9:30 alle 13:00 in corso di Porto Vittoria 43 a Milano, il primo seminario pubblico per fermare la privatizzazione del sistema sanitario nazionale in un periodo storico sconvolto da guerre e sindemie, bisognoso di una sanità volta davvero alla tutela, alla prevenzione, alla cura e al benessere della persona come dovrebbe essere di diritto.

Diversi saranno gli interventi nell'arco della giornata:
  • Guerre, migrazioni e salute 
    Daniela Padoan, Associazione Laudato Si'
  • Covid e sindemie fra sospensione dei brevetti e produzione pubblica dei farmaci 
    Vittorio Agnoletto, Campagna Europea "Nessun profitto sulla pandemia"
    Angelo Barbato, Forum per il diritto alla salute
  • Le Case della comunità, PNRR, salute partecipata: occasione persa o da
    monitorare dal basso?

    Comitati locali per il diritto alla salute
  • Medici di base: missione impossibile?  La protesta delle coccarde gialle
    Medici di medicina generale
  • Il regionalismo differenziato e la medicina territoriale
    Gianluigi Trianni, Comitati per il ritiro di qualunque Autonomia Differenziata
  • Le RSA nel PNRR e dopo l'inizio della tragedia Covid
    Laura Valsecchi, Medicina Democratica
  • dibattito aperto a tutti i partecipanti
  • Conclusioni: Marco Caldiroli
    Medicina Democratica - Coordinamento regionale per il diritto alla salute

Costituita nel 1976, nell’onda lunga dei movimenti del ’68,
ancora oggi afferma e richiede l’attuazione dei principi costituzionali del diritto alla salute e all’ambiente salubre.